Loading…

Il Blog dedicato alle neomamme...

... e ai neopapà

  • 0
  • 1

psicologa

Prendersi cura del proprio bambino è un compito non affatto facile e a volte occorre rivolgersi ad una figura altamente specializzata come una psicologa. Nel nostro portale troverai guide e consigli utili su come seguire il tuo bimbo nei primi anni della crescita, come nel periodo che va da 0 ai 36 mesi, e capire inizialmente cosa egli potrebbe avere di bisogno. Anche i più piccoli segnali potrebbero essere utili per capire il suo rapporto con le persone che le stanno attorno oppure con gli effetti circostanti. Capendo come si comporta il proprio bambino e annotare tutto, sopratutto nella prima fase della sua vita, è fondamentale per capire se ci possono essere disturbi psicologici ed è possibile intervenire tempestivamente rivolgendosi ad un esperto. Consigliamo sempre, nel caso vostro figlio presenti dei comportamenti o delle abitudine anomale, di rivolgersi ad uno psicologo.

Una psicologa in famiglia potrebbe essere utile in tutte le fasi, da quella del concepimento a quella dei primi anni della vita del proprio figlio. Ci sono donne, ad esempio, che hanno paura di affrontare una gravidanza visto i dolori che si possono provare e hanno bisogno di un aiuto psicologico che va ben oltre quello del conforto dato da amici e parenti. Un professionista del settore saprò dare i giusti consigli alla futura mamma, come ad esempio far focalizzare l'attenzione sul dopo la nascita del bambino, uno dei momenti più belli che si possa provare durante la vita. Molte coppie si rivolgono ad uno psicologo proprio per questo motivo e non c'è nulla di male a farsi seguire in questa fase importantissima della vita di coppia. Uno psicologo potrebbe anche occorrere quando i due genitori sono separati e il bambino ha sente delle mancanze genitoriali che deve colmare in qualche modo: frequenti sono i disturbi comportamentali dei giovanissimi con genitori separati e l'aiuto di un professionista e ciò che occorre per stabilizzare la situazione e le varie fasi di crescita del bambino, sopratutto se stiamo parlando di piccoli da 3 a 10 anni. Gli psicologi consigliano anche di vivere bene la gravidanza da tutti i punti di vista, cercando di lasciare alle spalle stress vario, come quello del lavoro, perchè potrebbe nuocere sia alla mamma che al nascituro.

E' un momento molto delicato e in questi 9 mesi, il periodo in cui il bambino si forma regolarmente, bisogna evitare qualunque tipo di stress perchè potrebbe arrecare dei danni da non sottovalutare. Il legame che si crea tra mamma e bambino va preso con le pinze, specialmente durante la gravidanza, e la figura dello psicologo è una tra le più adatte che potrebbero aiutarti. Questa figura è anche utile per un confronto con la mamma, dato che lei ha bisogno di parlare e sfogarsi in questa fase dove l'immaginazione, la fantasia, i dubbi e il cambiamento sono molto frequenti. Essa potrebbe essere un valido punto di appoggio per qualunque tipo di problema psicologico per la mamma, papà o per la coppia in generale per sfogarsi sui dubbi e paure oppure per immaginare insieme il futuro di una famiglia. Il compito dello psicologo sarà quello di individuare le paure e le perplessità e trovare delle soluzioni valide ai fini di regolarizzare la psiche degli individui per aiutarli a portare a termine la gravidanza e poi, solo successivamente, dedicarsi a tutti quei problemi iniziali legati all'evoluzione del bimbo.

Fare il genitore non è semplice e nessuno nasce sapendo cosa li attende, per questo l'aiuto di uno psicologo è l'ideale per chi ha dubbi o ha bisogno di sostegno. Potrai cercare su Google chi sono gli psicologi per famiglie e quelli convenzionati con il tuo comune, per avere un'idea chiara anche dei costi del servizio.

© 2016 118bimbi.it --- Blog e Consigli